La lasagna della mamma è sempre la migliore :-) Con un buon Chianti Classico poi…


Perdonate la foto assolutamente non studiata (chiamiamolo food reportage dai), ma ci tenevo ad immortalare la lasagna che la mamma ha preparato domenica scorsa per festeggiare in sequenza:

  • il mio essere a casa
  • la festa del papà (in anticipo :-))
  • e perchè a Giuliano piacciono tanto, così lunedì potevo portargliene due pezzetti a casa a Londra.

Ebbene sì, io sono una di quelle persone (probabilmente solo italiane) che quando torna dal Paese ad Albione si porta pesto, formaggi tipici, vino, Parmigiano Reggiano e olio, in questo caso pure le lasagne. Lunedì scorso la mia valigia pesava 20 Kg e 400 grammi, quasi tutti food!
E la cosa divertente è che mentre ero in aereoporto al check-in la hostess (aveva appena scoperto che vivo a Londra) mi chiede: “No, ma hai preso il pesto vero? Io senza pesto non potrei vivere”… :-) Genovesi! Sono sicura che ci capite. :-)

Di seguito gli ingredienti e il procedimento. Se avete fretta, come nel nostro caso domenica, potete comprare le lasagne dal vostro pastificio di fiducia.

Ingredienti per una teglia

400 g. di lasagna

Per la besciamella

  • 1 l. di latte
  • 1 hg. burro
  • 4 cucchiai di farina
  • sale q.b. (qualcuno aggiunge anche la noce moscata, mia mamma e mia nonna no)

2 hg. di prosciutto cotto
circa 1 kg. di ragù alla bolognese

2 hg. di Parmigiano Reggiano grattugiato

Realizzazione

Per la besciamella.
Fate sciogliere il burro. Quando sciolto allontanatelo dal fuoco e aggiungete la farina amalgamandola con il burro, poi il latte e infine il sale. Cuocete la besciamella per circa 5 minuti su fuoco medio, mescolando SEMPRE, mi raccomando.

Lessate in acqua bollente salata le lasagne per un paio di minuti. Dividete il passaggio nell’acqua in vari step e conservate quelle già cotte in una ciotola con acqua fredda (così da fermare la cottura e non bruciarvi successivamente nell’assemblaggio della lasagna).

A questo punto partite con la “costruzione della lasagna”: sporcate il fondo della teglia con besciamella e ragù e alternate lasagna, besciamella, prosciutto, ragù e Parmigiano fino ad esaurimento degli ingredienti.
Cuocete a 180° per 30-40 minuti circa.

Abbinamento con un vino speciale consigliato, nel mio caso il “famoso” Chianti Classico DOCG Castello d’Albola 2007. Famoso perchè è un vino che ha ottenuto svariati riconoscimenti su guide e riviste, tra cui un ottimo voto sul magazine americano “Wine Spectator”.
Venendo al vino ci è piaciuto moltissimo e l’abbinamento con la lasagna ci è sembrato adeguato. Castello d’Albola è un vino dal color rubino, non invadente al palato, se mi è permesso lo definirei quasi elegante (parare da amante, consumatrice e acquirente di vino. Per un parere da professionista vi lascio ad altri, ad esempio Jacopo).

Adoro i cavatappi della collezione di mio padre. :-)

 

7 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>