Un post velocissimo in cui cerchiamo di unire Nord, Sud e Halloween.

Domani saremo in giro a distribuire dolcetti e caramelle… forse, se il gelo non mi atterra prima. Comunque dicevamo NORD, perché questa fonduta arriva dai paese più freddi e l’ingrediente principale è un formaggio svizzero, più precisamente l’Emmentaler DOP. Il celebre formaggio non ha certo bisogno di presentazioni, ma qualche info ve la do lo stesso. :) Il formaggio deve il proprio nome alla valle in cui scorre l’Emme, un fiume del Cantone di Berna, dove la produzione di formaggio era attestata già nel XIII secolo. L’Emmentaler DOP viene oggi prodotto in circa 200 latterie di paese con latte fresco e non trattato di mucche alimentate esclusivamente a erba e fieno. Per un chilo di formaggio occorrono circa 12 litri di latte. È vietata dal disciplinare l’aggiunta di altri ingredienti o l’utilizzo di sostanze geneticamente modificate.

 

E quei cubetti di pane che vedete nella foto sotto? Ecco il SUD! Questo favoloso pane arriva da Matera e ha viaggiato fino a Londra grazie alla cara Angela.

Il Pane di Matera IGP vero lucano è ottenuto con semole rimacinate di grano duro 100% lucane, di cui 20-30% semola rimacinata Senatore Cappelli. Il rigoroso disciplinare prevede anche l’utilizzo del lievito madre naturale ottenuto dalla macerazione in acqua di uva e fichi. Perfetto per la mia fonduta (e anche per la scarpetta con il pesto della sera prima :-)).

Ingredienti per due persone

2 zucche piccole

400 g di Emmentaler DOP

1 spicchio di aglio

350 ml di vino bianco secco

1 cucchiaio di maizena

pane di Matera

una foglia di alloro

150 g di creme fraiche (o panna da cucina)

olio, sale e pepe

Realizzazione

Tagliate prima a fette e poi a cubetti il pane di Matera.

Lavate la zucca e tagliate la calotta superiore. Rimuovete i semi ed i filamenti con l’aiuto di un cucchiaio. Usando uno scavino, svuotate la zucca dalla sua polpa. Strofinate l’interno con olio, sale e pepe e mettete in forno a 180° per circa mezz’ora.

Unite alla maizena 2 cucchiai di vino bianco e mescolate insieme.

In una pentola a fuoco basso mettete il restante vino e portate ad ebollizione. Abbassate al minimo il fuoco e aggiungete al vino lo spicchio d’aglio tagliato a metà e la foglia di alloro.
Aggiungete l’Emmentaler ridotto a scaglie sottili e, sempre sul fuoco a fiamma bassa, mescolando continuamente con un cucchiaio di legno, fate fondere il formaggio fino ad ottenere una crema liscia e omogenea. Dopo circa 5 minuti aggiungete il mix di vino e maizena e successivamente la creme fraiche.
Regolate di sale, aggiungete una spolverata di pepe e trasferite la fonduta, aiutandovi con il mestolo, nelle zucche ben calde. Accompagnate con i crostini di pane di Matera.


La ricetta è per il contest “La Svizzera nel piatto” organizzato dal Consorzio Formaggi della Svizzera in collaborazione con Teresa di Peperoni e Patate.

 

Share this article