Articoli con tag farro

Il Plumcake rustico con le prugne

3

plum_cake

La colazione del Paese solitamente consiste in pane e marmellata e latte di soia con cereali, ma ogni tanto ci piace coccolarci con un plumcake.
Non eccessivamente dolce, uno dal sapore rustico, che possa essere “pucciato” nel tè o servito con un velo di marmellata.

Qualche settimana fa ho ricevuto un pacco dal Molino Grassi con invito a testare le farine QB e partecipare al contest di Valentina di NondisoloPane. Qb è una linea di farine unica nel suo genere, caratterizzata dall’equilibrio tra i grani più antichi del mondo e quelli più innovativi e nel mio pacco ho trovato Einkorn e Multicereali.

 

Einkorn: miscela di farina integrale di farro monococco biologico e farina tipo 1 di grano tenero biologico. Il farro piccolo o monococco fu tra i primi cereali coltivati dall’uomo, nelle zone più orientali del Mediterraneo. Lo fu sino al 3.000 a.C., quando fu pian piano sostituito da farro dicocco e farro spelta, in grado di garantire raccolti più abbondanti.
Nato in area caucasica, possiede un alto contenuto in carotenoidi che uniti alla ricchezza di sali minerali della farina di tipo 1, garantisce particolari aspetti nutrizionali e antiossidanti.

Multicereali: miscela di farina tipo 0 di grano tenero Manitoba biologico, farina di segale biologica, farina di orzo biologico, farina di riso biologico e farina di avena biologica.
Risultato dell’unione del grano Manitoba con segale, orzo, riso e avena, raggiunge alti valori nutrizionali e una qualità unica.

plumcake_farina

 

Ingredienti

•    300 g di farina Einkorn
•    100 ml di latte intero
•    150 ml di yogurt bianco greco
•    20 g di burro
•    70 g di zucchero semolato
•    1 cucchiaino di bicarbonato
•    1 cucchiaino di lievito per dolci
•    1 cucchiaino di essenza di vaniglia
•    2 uova
•    2 prugne lavate e tagliate a spicchi

plums

Realizzazione

Preriscaldate il forno a 180°
Miscelate tutte gli ingredienti secchi assieme.

Intiepidite il latte e mescolate con il burro e lo yogurt.
Aggiungete le uova ai liquidi, poi versate velocemente negli ingredienti secchi e mescolate.
Versate il composto nello stampo.

Aggiungete le prugne sopra il composto premendo leggermente
Infornate per circa 40-45 minuti, controllate sempre con uno stecchino se l’interno è cotto, altrimenti continuate la cottura.
A cottura terminata, fate raffreddare il plumcake.

P.s. Se vi piacciono i plumcake dolci – ripeto, questo è leggermente dolce -  aumentate la grammatura di zucchero oppure aggiungete dadini di prugne all’interno dell’impasto.

plumcake_square

Con questa ricetta partecipo al contest di Molino Grassi.

1-impastando_CONTEST_2-1024x883

#laprovadelfarro I vincitori

0

528181_368592486593072_595952143_n

Eccoci finalmente, dopo una durissima selezione, alle ricette vincitrici del contest La prova del Farro, in collaborazione con i miei amici di Prometeo Urbino.

  1. 116 punti – Mini piadine al farro con quenelle di lupini al timo, fior di borragine e luvertin
  2. 116 punti – Focaccine verdi al farro
  3. 115 punti – Whoopies pie di farro con crema di fragole
  4. 114 punti – Cous Cous al farro e Primavera di verdure
  5. 113 punti – Lasagna di farro con gamberetti e carciofi… e un po’ di Food Revolution
  6. 112 punti – Crostata con pasta frolla di farro e grano saraceno lamponi e ananas
  7. 110 punti – Spaghetti di farro con agretti, pancetta e pecorino
  8. 107 punti – Lasagna con sfoglia di farro al basilico e prezzemolo farcita con melanzane e calamari
  9. 106 punti – Crespelle al farro con bufala su coulis di pomodori e basilico/li>
  10. 106 punti – Tagliatelline bianche di farro con cozze, totani e filetti di spigola

Alle autrici delle ricette vincenti saranno inviati i premi in palio:

  • 1° classificato: 3 buoni da 25€ per un valore di 75€
  • 2° classificato: 2 buoni da 25€ per un valore di 50€
  • 3° classificato: 1 buono da 25€
  • dal 4° al 10° classificato: 1 buono da 10€

e a sorpresa, tutte le partecipanti a La Prova del Farro riceveranno un omaggio speciale direttamente da La Bottega del Farro e Prometeo.
Contattaci all’indirizzo comunicazione@prometeourbino.it per ricevere il tuo premio.

Nei casi di ex aequo è stata data precedenza alla ricetta segnalata per prima a RicetteFarro

Grazie a tutti!

Metti alla prova le tue abilità con “La Prova del Farro”

9

 

gallette_finale-680x1024

 

Se seguite il Paese delle Stoviglie sapete che da tempo sono legata a Prometeo Urbino, azienda di produzione e trasformazione di cereali e legumi biologici e il farro dicocco (il Triticum dicoccum) è stato da sempre il cereale prediletto della Prometeo.
Proprio con il farro qui ci siamo divertiti parecchio tra ricette dolci e salate, passando da Natale a San Valentino fino ad arrivare a ricette più estive come quella qui sopra.

Oggi è arrivato il vostro turno di divertirvi, Prometeo Urbino ha lanciato il contest la “Prova del farro” e io sarò uno degli 3 incorruttibili giudici…. o almeno ci provo. :-)

Le regole le trovate qui sotto e se avete domande non esitate a chiedere nei commenti!

Buon lavoro a tutti e in bocca al lupo!

Sonia

————————————————–

Partecipare è semplicissimo
Per partecipare alla “Prova del farro” è sufficiente pubblicare sul tuo blog e segnalare entro il 29 maggio una ricetta con almeno un prodotto di farro (non è necessario l’uso di un prodotto Prometeo).

Una volta pubblicata la ricetta, puoi comunicarci il link in uno qualsiasi dei seguenti modi: con un messaggio sulla  pagina Facebook Prometeo con un tweet a @ricettefarro e hashtag #laprovadelfarro

528181_368592486593072_595952143_n

Requisiti della ricetta

Ingredienti per 2 o 4 persone con almeno 1 prodotto di farro
Descrizione testuale della preparazione
Almeno 1 foto del piatto pronto
Presenza del link a questa pagina con il testo La prova del farro
Non saranno prese in considerazione ricette e fotografie copiate integralmente da altri siti.

I premi

I primi 10 classificati riceveranno un buono spesa omaggio offerto da La Bottega del Farro e Prometeo.

  • 1° classificato: 3 buoni da 25€ per un valore di 75€
  • 2° classificato: 2 buoni da 25€ per un valore di 50€
  • 3° classificato: 1 buono da 25€ dal 4° al 10° classificato: 1 buono da 10€

La giuria

Fabrizio Rivaroli – Executive chef della Prova del cuoco

Massimo Fiorani – Prometeo

Sonia Figone – blogger Sonia nel paese delle stoviglie

Ogni giudice valuterà separatamente le ricette. I punteggi dei 3 giurati verranno sommati per comporre il punteggio finale di ciascuna ricetta. Il 30 maggio sarà pubblicata la classifica delle 10 migliori ricette su questa pagina ed i vincitori riceveranno via email il premio.

Criteri di valutazione

Abbinamento degli ingredienti e originalità della ricetta 12 punti

Presentazione, cura del piatto e della realizzazione dello scatto fotografico 12 punti

Chiarezza nella spiegazione e presenza di suggerimenti utili 8 punti

Stagionalità dei prodotti utilizzati (prodotti appartenenti alla stessa stagione) 8 punti

Facilità di realizzazione della ricetta 5 punti

Costo contenuto della ricetta 5 punti

Totale 50 punti
In caso di ex aequo avrà precedenza la ricetta segnalata per prima a RicetteFarro

Farrotto di San Valentino

0

Siete in cerca di un piatto semplice ma curato per la cena di San Valentino? Cosa ne dite di un farrotto?

La ricetta la trovate qui dai nostri amici di Prometeo Urbino… ma restato sintonizzati perché presto arriverà qualche altro consiglio per San Valentino… e pure per San Faustino. :-)

 

Un menu all’arancia che fa bene e una piccola storia

8

Buongiorno a tutti, oggi un intero menu all’arancia, dall’antipasto al dolce. Perchè proprio l’arancia? Ve lo racconto qui sotto…

Per anni sono stata una volontaria all’interno del Leo Club, un’associazione giovanile che promuove attività di servizio civico e vuole sviluppare l’amicizia e la comprensione tra i soci. So che detto così fa sorridere e sempre banale, ma ho assistito a riunioni in cui volavano letteralmente penne e minacce di denunce… e vi giuro che si parlava di eventi per raccogliere fondi destinati alla beneficenza. :-))

Momenti difficili a parte, poi fortunatamente superati, tra le attività ricorrenti ogni anno c’era la vendita in piazza per differenti ONLUS.

Ho venduto uova di Pasqua, panettoni, azalee, stelle di Natale e arance. Abbiamo raccolto fondi con la pioggia, il vento, la neve. Una Sofia di 4 mesi (era il mio Beagle) mi ha accompagnata distribuendo volantini “una carezza per un uovo (di Pasqua)”. Quell’anno ho battuto ogni record di vendita. :-)

Abbiamo inventato tavoli e banchetti per la vendita dal nulla, perché chi ce li prestava aveva sbagliato week end, abbiamo discusso con gente che polemizzava sulla destinazione dei fondi raccolti e abbiamo ascoltato bellissime storie di chi ce l’ha fatta.

Sì, tanta gente veniva a cercarci per fare un’offerta e poi ci raccontava la storia del marito, della figlia, del nipote, dell’amico che si è salvato da un brutto male…

Sarà banale, sarà scontata, ma fidatevi se vi dico che era il momento più bello della giornata. E chi se ne frega se eravamo in mezzo alla neve mezzi congelati… in quel momento ne valeva la pena.

Penso di essere stata troppo prolissa, ma questo aneddoto per spiegarvi che quando mi hanno chiesto se il Paese voleva presentare un menu all’arancia per sostenere l’AIRC., mi è spuntato un sorriso e la mia risposta la trovate qui sopra.

 

Partiamo dall’antipasto, una tartare di pesce spada e arancia.

Poi un risotto colorato, che nel 2011 avevo intitolato al profumo di sole… com’ero romantica. :-)


E per chiudere la cena: tortine di farro con marmellata di arancia e cioccolato.

 

Torna su