Oggi una ricetta super veloce per chi va di fretta e il lunedì non ha nessuna intenzione di passare ore a “spignattare”. D’altronde aver ricominciato la settimana lavorativa è già abbastanza una fatica, no?
Un piatto che sa molto di Emilia e per chi nel titolo non riconoscesse un ingrediente, la Saba, vi invito a leggere di cosa si tratta qui e, se poi vi ispira, trovate un’altra ricetta anche qui. Se però non l’avete in dispensa e non riuscite a recuperarla da qualche amico emiliano, potete sempre utilizzare l’Aceto Balsamico tradizionale di Modena.
Con questa ricetta ho colto l’invita di un’amica e soprattutto un’emiliana doc Alessia di partecipare al suo progetto con Fini denominato  “La strada del gusto” (maggiori info da Alessia e qui sul blog di Fini).
Ingredienti

250 g. di Cappelletti emiliani Fini con Mortadella Bologna IGP e Parmigiano Reggiano DOP
1 pera tagliata a cubetti
Parmigiano Reggiano
Saba o Aceto Balsamico tradizionale di Modena
50 g. burro
sale
pepe
cannella
noci

Preparazione

Tagliate la pera a cubetti e fate saltare in padella con il burro e un cucchiaino di cannella. Fate cuocere i Cappelletti in acqua bollente salata. Scolate i Cappelletti e trasferiteli nella padella con la pera, aggiungete il Parmigiano Reggiano a scagliette, pepe fresco e ancora un pizzico di cannella.
Portate in tavola e condite con un’ulteriore spolverata di Parmigiano e un cucchiaino di Saba (o Aceto Balsamico) e guarnite con una noce.

Share this article