5 alimenti che aiutano nell’arginare la perdita dei capelli

hair

Con l’arrivo della primavera inizia il periodo della perdita dei capelli, che gioia.

Io sono tra le prescelte che ne perdono un sacco e ha provato di tutto. Ho comprato shampoo, cerotti, pastiglie, sieri, qualunque cosa sia in commercio e che prometta di aiutare e fermare la perdita di capelli – tra l’altro vi potrebbe interessare un video con la mia esperienza in merito?

Poi durante un incontro con la mia nutrizionista – Claudia, italiana, lavora al The Italian Medical Centre, mi ha fatto notare che non mangio abbastanza proteine e che per arginare, almeno in parte il problema della perdita dei capelli e dei capelli secchi, avrei dovuto assumere maggiori proteine ed altri alimenti, da qui la mia ricerca e questo articolo.

Qui sotto vi riporto l’elenco degli alimenti che aiutano nell’arginare la perdita dei capelli.

NOTA IMPORTANTE: non sono un medico e questi sono consigli sulla base delle informazioni nutrizionali dei cibi sotto. Se soffrite di perdita dei capelli parlatene con il vostro medico perchè è possibile che sia dovuta ad altre condizioni come malattie autoimmuni, diabete, carenze vitaminiche, stress o altro.

 

SALMONE
I capelli come le unghie hanno bisogno di proteine ​​per crescere nuovi filamenti e mantenere forti quelli esistenti.

La salute del capello non può prescindere da un’alimentazione equilibrata, che apporti le giuste quantità di proteine, vitamine e minerali necessari per la sintesi della cheratina, una componente strutturale chiave dei capelli.
Il salmone è  dimostrato influenzare la salute dei capelli grazie agli acidi grassi omega-3 ed al contenuto di vitamine. Prova queste ricette per mangiare più salmone.

NOCI E SEMI
Da una ricerca pubblicata sul Journal of Cosmetic Dermatology: i soggetti dello studio hanno ricevuto un integratore alimentare contenente acidi grassi omega-3 e omega-6. Dopo 6 mesi il 90% dei soggetti ha riportato una riduzione della perdita di capelli, l’86% ha segnalato un miglioramento nella crescita e il 87% ha riportato capelli più spessi.
Noci e semi, come quelli di lino, contengono un alto contenuto di omega-3 e omega-6. Da assumere in quantità, ma attenzione se siete a dieta, perchè sono molto calorici. 

SPINACI
É dimostrato che le donne che soffrono di perdita di capelli hanno bassi livelli di ferro e vitamina D – nel mio caso è proprio così. Gli spinaci sono un’ottima scelta perchè ricchi di ferro e vitamina C, che aiuta nell’assorbimento del metallo. Un’insalata di spinaci con uova sode o funghi, entrambi carichi di vitamina D, è un’ottima scelta per rallentare la perdita dei capelli.  

OLI
Zucca, rosmarino, noce di cocco e tutti gli oli in generale agiscono come nettare per il cuoio capelluto.
Tra l’altro sono ottimi anche quando vengono usati come
pre o post lavaggio. L’olio di cocco, che uso spesso, è indicato per proteggere i capelli contro la perdita di proteine ​​e l’olio di rosmarino è stato dimostrato aumentare una crescita dei capelli paragonabile a quella dell’uso del minoxidil, ingrediente principale del ROGAINE, che ricordiamolo, è un medicinale con parecchie controindicazioni.
 

ALGA MARINA
Le alghe (di qualsiasi tipo) sono una importantissima fonte di iodio e di sali minerali quali calcio, ferro, zinco, rame, sodio, magnesio, potassio e fosforo. Contengono molte più proteine delle verdure di terra, pochi grassi e diverse vitamine, rendendolo un’aggiunta ottima alle nostre insalate.

Prova la mia ricetta del Poke che contiene ben 3 degli alimenti qui sopra.
poke_insalata_pesce 

Questo articolo è stato ispirato dal testo originariamente pubblicato su prevention.com

Foto iniziale by Tezza.

 

Salva

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>