Prugne macerate con sorbetto al cocco e il Re Dolce Mango

prugne4

Quando ho ricevuto a bottiglia di Moscato d’Asti dell’Enoteca regionale “Colline del Moscato” di Mango 2012, ho pensato di preparare un dolce da forno, ma con il passare dei giorni e l’alzarsi della temperatura esterna la mia idea si è evoluta in un qualcosa di più fresco, che doveva contenere la frutta.

Alla fine siamo arrivati ad dolce con le prugne e il sorbetto. Lo so che qualcuno storcerà il naso dicendo che il gelato non si abbina al vino, ma come nella mia filosofia di vita ho deciso: “chissenefrega, mi è piaciuto? Allora va bene così”. :)

Vi lascio di seguito qualche info in più sul Moscato.

Il Moscato d’Asti, è l’oro giallo di una zona di produzione che per circa 16 mila ettari siestende nelle Province di Asti, Cuneo e Alessandria, raccogliendo ben 52 comuni.
L’uva Moscato ha una storia antica, alcuni studi dimostrano che fu la prima uva ad essere coltivata, già dai Romani 3 secoli prima di Cristo, una coltivazione prima mediterranea, che però trova presto la sua casa accogliente nelle aree tra Langhe e Monferrato, dove già nel tardo Rinascimento veniva prodotto, consumato e riconosciuto con in nome di Moscatello.

Il Moscato d’Asti ha un suo aroma inimitabile che ricorda il glicine e il tiglio, la pesca e l’albicocca, presenti inoltre sentori di salvia, limone e fiori d’arancio, fondamentale la carica aromatica dell’uva, più essa è elevata, tanto più intenso sarà l’aroma del prodotto.

50d49f5adaa911e2ba9922000a1f9c9a_7
Qui sopra il Moscato in visita al Lock e al Camden Market. :-)

Ingredienti

  • 145g di zucchero
  • 250ml di latte
  • 400ml di latte di cocco
  • 2 cucchiaio di rum ambrato
  • prugne rosse
  • 2 cucchiai di zucchero di canna

Realizzazione

Metto lo zucchero e 150 ml di acqua in una casseruola a fuoco medio. Mescola bene per sciogliere lo zucchero, porta a ebollizione e lascia bollire per 10 minuti circa. Versa lo sciroppo ottenuto in una ciotola.

Versa il latte ed il latte di cocco in una casseruola e scaldali. Togli la casseruola dal fuoco, aggiungi lo sciroppo di zucchero e un cucchiaio di rum e lascia raffreddare. Lavora il composto con la gelatiera, oppure mettilo in un recipiente, passalo nel congelatore e mescola il composto ogni ora finchè il sorbetto è pronto – questa seconda variante non l’ho provata.

Taglia le prugne a spicchi ed elimina i noccioli. Mettile in una ciotola, aggiungi lo zucchero di canna e il cucchiaio di rum e mescola finchè son ben rivestite. Copri il recipiente e metti in frigo per un paio di ore.

Distribuisci quindi le prugne nelle ciotole con il sorbetto al cocco e un bicchiere di Moscato.

prugne2

banner_OBBLIGATORIO 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>