Gli asparagi non mi piacciono, proprio per nulla. Non c’è verso di mangiarli a meno di camuffarli con altre verdure in un polpettone o simili.

Qualche tempo fa ho scovato la ricetta di un “tortino” la cui foto mi ha ispirato parecchio (che volete farci è una deviazione, con una bella immagine probabilmente mi venderebbero il classico ghiaccio al Polo, del testo non m’importa nulla, ma la foto… ah la foto a me vende un sacco.

Ho leggermente modificato la ricetta per insaporirla, il risultato è approvato dalla famiglia (cui l’asparago piace), per me è stata gradevole ma preferisco sempre affogarlo nel polpettone. Ve la riporto perché magari voi siete normali e il gusto di questa povera verdura innocente vi piace. ;-)

 

Ingredienti per 4 persone

  • 2 mazzi di asparagi verdi
  • 3 fogli di colla di pesce
  • 5 dl di panna fresca
  • sale, pepe e Parmigiano Reggiano grattuggiato
  • olio e.v.o

 

Realizzazione

Pulite gli asparagi togliendo la parte dura del gambo. Cuoceteli e tenete da parte qualche punta per la decorazione. Tagliate gli asparagi a pezzi e frullateli con il mixer.

Nello stesso tempo scaldate la panna e scioglietevi la colla di pesce lavata e strizzata. Togliete dal fuoco e mescolate per amalgamare bene.

Unite alla panna la purea di asparagi, salate, pepate, aggiungete Parmigiano Reggiano (secondo il vostro gusto) e un giro di olio d’oliva. Assaggiate e se il sapore vi piace (altrimenti regolate ancora di sale, pepe e olio) mettete il composto negli stampini e lasciate in frigo per almeno tre ore. Decorate poi il tortino con le punte d’asparago e ancora un filo d’olio e pepe.

Share this article