10 regole per organizzare il brunch perfetto

come_organizzare_brunch

Il brunch è il mio momento preferito del weekend, quello in cui ci si siede intorno ad un tavolo con gli amici e si mangia senza fretta. E si parla in leggerezza e tutto quello che ci ha preoccupato in settimana vola via con le parole.
Naturalmente è possibile organizzarlo a casa, senza il bisogno di uscire e spendere un sacco o passare ore in coda in attesa di un tavolo.

sonia_figone

Qui sotto vi ho elencato i miei suggerimenti per organizzare il brunch perfetto, musica e decorazioni inclusi. :-)

brunch_1

  1. Prima regola, la tempistica. Prepara tutto quello che ti è possibile in anticipo per non passare tutto il tempo in cucina.
  2. Le uova sono le star del brunch. Prepara una frittata in anticipo e servila fredda o realizza sul momento delle velocissime uova strapazzate o ancora le uova in camicia. Le possibilità sono innumerevoli.
  3. Scegli un’opzione dolce. Pancake, waffle o semplicemente pane e marmellata. Puoi disporre sulla tavola svariati vasetti di marmellata e miele aperti, così i tuoi ospiti si serviranno in autonomia.
  4. Succo fresco. Spremuta d’arancia e limonata o, se hai una centrifuga o il NutriBullet, puoi anche sperimentare abbinamenti più creativi. Qui alcune idee (1, 2, 3).
  5. Caffè e tè. Non tutti amano il caffè ed è importante offrire diverse opzioni. Io preparo una teiera di acqua calda e poi metto in una ciotola diverse varietà di tè e tisane.
  6. Pane. Il pane è importantissimo al brunch, puoi farlo in casa – qui una ricetta semplice senza impasto oppure passare dal tuo panificio di fiducia e magari acquistare del pane nero, ottimo con la marmellata.
  7. Il colore dominante. Un brunch deve essere anche piacevole per gli occhi: una tavolozza di colori coesa ti aiuterà a rendere l’effetto, offrendo qualcosa di speciale e curato. Nel mio caso, ho scelto un tema sul colore del mare e mi sarebbe piaciuto aggiungere qualche ortensia blu, ma non sono riuscita a trovarle in tempo.
  8. Varietà. Scegli un piatto principale, ad esempio bagel con salmone e uova strapazzate, e prepara degli snack che gli ospiti sgranocchieranno durante il brunch. Qualche esempio: bicchierini di yogurt, mini-muffin, biscotti, frutta secca, fragole e mirtilli.
  9. Segnaposto. Prepara dei bigliettini segnaposto per i tuoi ospiti, così li toglierai dall’imbarazzo della scelta del posto. Su Etsy o Pinterest trovi un’infinità di opzioni.
  10. Colonna sonora. La colonna sonora è il tocco finale, qui trovi delle opzioni ricercate e molto belle ->  http://www.turntablekitchen.com/music

brunch3

Di seguito alcune idee dolci e salate:

http://www.nelpaesedellestoviglie.com/archives/2014/05/12/blueberry-and-yoghurt-loaf-plumcake-con-lamponi-e-yogurt/

http://www.nelpaesedellestoviglie.com/archives/2014/04/14/il-plumcake-rustico-con-le-prugne/

http://www.nelpaesedellestoviglie.com/archives/2013/07/24/lassi-al-kiwi-e-mirtillo/

http://www.nelpaesedellestoviglie.com/archives/2016/01/29/colazione-sana-rosti-salmone-affumicato-e-uova/

http://www.nelpaesedellestoviglie.com/archives/2015/04/13/focaccia-tostata-con-verdure/

http://www.nelpaesedellestoviglie.com/archives/2014/12/03/torta-salata-con-ricotta-e-broccoli-e-una-rivelazione/

http://www.nelpaesedellestoviglie.com/archives/2013/09/30/una-tazza-di-te-e-la-torta-con-polenta-e-lamponi/

Post in collaborazione con Le Creuset.

brunch2

2 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>