Vellutata di zucca e il primo proposito per il nuovo anno

zucca3
Ed eccoci qui, con una Moleskine bianca, pronta ad accogliere I pensieri e gli obiettivi del nuovo anno. Una stanza vuota da riempire. Tanti i buoni propositi che ho stilato, tutti incentrati sull’essere una persona migliore, non solo con il prossimo ma anche con me stessa, il mio avversario più temibile. (Magari gli obiettivi li condivido qui sul blog, che ne dite? Così a fine anno me li trovo li, scritti nero su bianco e non posso barare).
Intanto inizio con il portare avanti quello iniziato lo scorso anno: mangiare meglio, mangiare più verdura.
L’anno scorso ho scoperto i broccoli e provato il cavolfiore, i cavoletti di Bruxelles e una quantità di legumi mai sentiti prima.
Con questo proposito, allargato a mangiare meno carne e meno junk food – le patatine sono il mio tallone d’Achille – condivido con voi una delle mie vellutate preferite e, caso vuole, che la zucca abbia pochissime calorie e si riveli quindi perfetta per questo post-feste-sono-ingrassata-5KG!
zucca4
Ingredienti
  • Zucca mantovana, pulita, 1 kg
  • Patate 200 g
  • Brodo vegetale 1lt
  • Rametti di rosmarino fresco
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Noce moscata 1 pizzico
  • 2 spicchi di aglio
  • Mezza cipolla bianca
  • Olio evo
  • Parmigiano Reggiano  (facoltativo)
  • Crostini di pane (facoltativo)

zucca1

Realizzazione
Dopo avere tolto la buccia e i semi, tagliate la polpa di zucca a fette, sbucciate le patate e tagliatele a quadratini. Condite la zucca con olio, sale, pepe, rametti di rosmarino fresco e fatela cuocere in forno a 180C° per circa 40 minuti. Tritate finemente la cipolla e soffriggetela in pentola con l’olio d’oliva e l’aglio schiacciato.
Aggiungete le patate in pentola e qualche mestolo di brodo in modo da coprire il contenuto.
Lasciate cuocere con il coperchio a fuoco basso per circa 20-30 minuti, o fino a quando le patate non sono cotte. Se le patate dovesse asciugare troppo, aggiungete altro brodo, un mestolo alla volta.
Aggiungete la zucca alla zuppa, aggiustate di sale e pepe ed aggiungete la noce moscata. Quindi togliete la zuppa dal fuoco e, con l’aiuto di un mixer o di un frullatore a immersione, riducetela ad una crema liscia. La vellutata di zucca a questo punto è pronta, servitela calda con un filo d’olio e se volete accompagnata da un’abbondante spolverata di Parmigiano Reggiano e crostini di pane tostato.
Post in collaborazione con Le Creuset.
zucca2

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>