Langhe Roero 2012, la Tonda Gentile e la Pasticceria Cerrato

Con il mio solito ritardo arrivo finalmente con un primo racconto e qualche foto. E ovviamente parto dalll’ultimo giorno. :-)

Inutile dire che sono stati tre giorni favolosi, pieni di emozioni, incontri, belle scoperte e paesaggi così incantevoli, che la stessa parola non rende l’idea. Non conoscevo molto bene questa zona, o meglio la conoscevo solo per lavoro, il che vuol dire che la gita constava di autostrada, uscita dall’autostrada, segui il navigatore, riunioni di lavoro, pranzo nella mensa del cliente, uscita, prendi l’autostrada nuovamente, arrivo a casa completamente distrutta… praticamente delle Langhe non ho mai visto niente.

Per poi scoprire che :

  • A si mangia stra-bene ovunque
  • B a garanzia di questo hanno una concentrazione di ristoranti stellati a dir poco notevole
  • C il Barolo non ha bisogno di presentazioni, ma in caso non foste esperti, qui scoprirete i motivi che lo rendono così famoso
  • D la gente è carinissima
  • E l’ho già detto che i paesaggi e le colline sono da favola? Ogni mattina appena sveglia iniziavo la giornata con quella decina di foto della vista che si godeva dal nostro agriturismo (Agriturismo Cascina Rabalot)

Comunque! Il martedì con i miei compagni di viaggio siamo andati in gita nella Valle Uzzone, nel cuore dell’alta Langa, zona di produzione della nocciola Tonda Gentile, a visitare la pluripremiata Pasticceria Panetteria Cerrato, pasticceria che propone principalemente dolci a base di nocciole.


Nella foto qui sopra anche il Gran Maestro, il Cav. Luigi Paleari della Confraternita della Nocciola Gentile (Confraternita della Nocciola “Tonda Gentile di Langa” – www.confraternitanocciola.net).

Loro prodotto di punta è la classica “Torta alla Nocciola”, realizzata con Nocciole Piemonte I.G.P. (qui ne avevo già parlato), farina, uova, burro,cioccolato in polvere e una spruzzata di rhum. La ricetta di questa torta, che viene prodotta da quasi mezzo secolo, è stata tramandata da padre in figlio che, da buoni “langat”, sono fortemente legati alle proprie tradizioni. Viene proposta anche in altre due varianti: senza farina e al cioccolato, accanto ai “Baci di Langa” (bocconcini fragranti a base di buone nocciole).
Vengono proposti altri dolci alla nocciola nati in tempi più recenti: i “Ciapè” (biscotti a base di nocciole senza burro e senza farina), i “Tartufi di Langa” bianchi o neri (delizie alla nocciola e cioccolato), i “Langat” (sfiziosi e friabili biscotti) e i “Castellettesi al rhum” (praline di cioccolato che sprigionano aromi di nocciole e lieve gusto liquoroso).

Alessandro, il proprietario, ci ha accompagnato nella preparazione della Torta alla Nocciola e mentre aspettavamo che questa cuocesse in forno, ci siamo dedicati anche alla produzione dei cremini… una bontà. :-)
Qui sotto un po’ di foto del procedimento.

Ed ecco la torta finita! E per la ricetta della torta alla Nocciola ci sentiamo domani :-)


La mie compagne di viaggio, Chiara @apest e Stefania @DiquaDila :-) (purtroppo mancano Ago ‏ @AgoPaneBurroe_ ed Elisa @ElisaCasetta)


Pasticceria Panetteria Cerrato Alessandro
Piazza della Chiesa, 2, 12070 Castelletto Uzzone
Tel. +39017389124 – e-mail:info@cerratodolci.com

3 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>