Spiedino di agnello alla Saba e purè di patate dolci

English recipe below.

Si avvicina la Pasqua ed è giusto proporvi qualche ricetta a tema, magari proprio per il pranzo della domenica. Pur non mangiando l’agnello quindi, oggi vi propongo una ricetta con questo tipo di carne (geniale lo so ;-)), talmente semplice e veloce da risultare una non-ricetta. Ma c’è un ingrediente in più che fa la differenza, la Saba!

Ve ne avevo già parlato qui, La Saba, conosciuta da me e da mio padre come Mosto Cotto (zona Parma, non so se altri mi possono confermare che in questa zona viene chiamata così) è una sorta di sciroppo di colore bruno, a causa della percentuale di caramello che si forma durante la cottura, che di solito, avveniva in paioli di rame e a fuoco diretto. Può ricordate l’aceto balsamico, infatti qui a Londra, la vendono nello stesso scaffale italiano del balsamico e ne consigliano gli stessi abbinamenti classici (Parmigiano, fragole… provati entrambi con la Saba e promossi a pieni voti :-)).

Il piatto è stato ampiamento approvato da Giù e il profumo era molto allettante, ma io mi sono accontentata (si fa per dire) di accompagnare la Saba con l’ultimo regalo di mia mamma, un buon Parmigiano Reggiano 36 mesi… assolutamente soddisfatta!

Per finire grazie all’amico Mirco Mariotti per questo bottiglino dal contenuto speciale e con questo post partecipo al 1° Saba Gastromic Contest organizzato da Rossella del blog Ma che ti sei mangiato  con Andrea di Percorsi di vino e l’Azienda Vitivinicola Mariotti  in collaborazione con il Consorzio Il Gusto di Ferrara.

Ingredienti per una persona (3 spiedini)

  • 250 g di spalla di agnello disossata, rifilata e tagliata a fette sottili
  • Saba
  • 1 cucchiaino di foglie di rosmarino
  • spiedini di legno

Realizzazione

Posizionare l’agnello in una ciotola, innaffiatelo con la Saba e spolverate di rosmarino. Lasciate marinare per 60 minuti, rigirandolo di tanto in tanto.

Infilare l’agnello negli spiedini e porli su una teglia da forno. Infornare a 180C ° per 20 minuti o fino alla cottura preferita. Qui l’abbiamo accompagnato con un purè di patate dolci.

Ingredients for 3 skewers

  • 250 g boneless lamb shoulder, trimmed and thinly sliced
  • Saba or Italian balsamic vinegar
  • 1 teaspoon rosemary leaves
  • skewers

 

Place the lamb, Saba (or balsamic vinegar) and rosemary in a bowl, toss to coat and marinate for 60 minutes.

Thread the lamb onto skewers and place on a baking tray. Put in the oven 180C° for 20 minutes or until cooked to your liking. Serve with sweet potato mash.

 

 

9 Comments

  • sonia ha detto:

    Marzia
    ho visto le tue bellissime whoopie pies
    non mi sono ancora cimentata con questo bellissimo dolcetto, ma penso che lo farò presto, magari proprio con il tuo frosting golosissimo 🙂
    un bacione


    Marzia:

    Ma che sofferenza fare questo piattino e non mangiarselo!! l’abbinamento con l’agnello mi piace assai.. quasi quasi, con la saba avanzata lo provo per pasqua! io invece ci ho fatto dei dolcetti..

  • sonia ha detto:

    CIao Andrea,
    ho la coda davanti alla porta 😉


    andrea petrini:

    Beati i londinesi che verranno coccolati dalla Sonia con tutte ste ricette

  • Marzia ha detto:

    Ma che sofferenza fare questo piattino e non mangiarselo!! l’abbinamento con l’agnello mi piace assai.. quasi quasi, con la saba avanzata lo provo per pasqua! io invece ci ho fatto dei dolcetti.. 🙂

  • andrea petrini ha detto:

    Beati i londinesi che verranno coccolati dalla Sonia con tutte ste ricette 🙂

  • Sonia ha detto:

    ciao Lidia e benvenuta!
    Ci tenevo a parlare di qualcosa che potesse andare bene anche per la Pasqua, solitamente non preparavo nulla di dedicato sul blog, ma ho deciso che quast’anno cambiamo la tendenza, quindi prossima settimana ancora ricette a tema Pasquale 🙂


    Lidia – The Spicy Note:

    Sicuramente un ottimo impiego della saba e una buonissima idea per Pasqua! ciao ciao!
    Lidia

  • Sonia ha detto:

    hahaha lo so, sarai un giudice “terribilissimo” :-)))


    Rossella:

    Amo le patate dolci, ma non per questo mi farò corrompore
    Auguri per il contest

  • Sicuramente un ottimo impiego della saba e una buonissima idea per Pasqua! ciao ciao!
    Lidia

  • Rossella ha detto:

    Amo le patate dolci, ma non per questo mi farò corrompore 🙂
    Auguri per il contest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.