Budino al cioccolato direttamente dall’Artusi

Sarà più o meno una settimana che alla sera esprimo la voglia di un budino al cioccolato. Al Paese, per vostra info, si fa con la pentola a pressione. Sì, siamo pigri e vogliamo velocizzare il processo, senza inficiare la qualità.

Sempre la scorsa settimana Genny ricorda su Twitter che il suo contest, in collaborazione con Lagostina e la nuova Acticook, è in scadenza. Mi è sembrato naturale fare 2+2 e mettere insieme le cose. :-)

Si da pure il caso che il budino al cioccolato del Paese è praticamente la ricetta n° 667 di La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene dell’Artusi, che a noi piace tanto e un po’ ricorda il bonèt piemontese (Giu ha vissuto per molto tempo in Piemonte e ha fatto assaggiare il tipico dolce alla qui presente che non lo conosceva, eresia!). Di seguito trovate la ricetta originale e poi la mia rivisitazione con la pentola a pressione.

667. BUDINO DI CIOCCOLATA – Ricetta orginale di Pellegrino Artusi

* Latte, decilitri 8.
* Zucchero, grammi 80.
* Cioccolata, grammi 60.
* Savoiardi, grammi 60.
* Uova, n. 3.
* Odore di vaniglia.

Grattate la cioccolata, mettetela nel latte e quando questo comincia a bollire gettateci lo zucchero e i savoiardi, sminuzzandoli con lle dita. Mescolate di quando in quando, onde il composto non si attacchi al fondo e dopo mezz’ora di bollitura passatelo per istaccio. Quando è diaccio aggiungete le uova frullate e la vaniglia, versatelo in uno stampo liscio, il cui fondo avrete prima ricoperto di un velo di zucchero liquefatto, e cuocetelo a bagnomaria.

Grammi 50 di zucchero bastano per ricoprire il fondo dello stampo. Si serve freddo.

Ingredienti

Latte, decilitri 4.
Zucchero, cucchiai 3.
Cioccolata, grammi 100 (una tavoletta).
Savoiardi, grammi 50.
Uova, n. 3.

Realizzazione

Sminuzzate la cioccolata e versatela nel latte. Portate a bollore mescolando continuamente perché la miscela non bruci. Dopo qualche minuto aggiungete i savoiardi sbriciolati con le mani, fate bollire ancora un po’ sempre mescolando. Spegnete e lasciate raffreddare.

Da parte, lavorate le uova con lo zucchero finché il tutto è ben spumoso. Aggiungete la miscela raffreddata di latte, cioccolata e savoiardi e versate negli stampini che preferite (alluminio, pyrex, terracotta). Copriteli bene con la carta stagnola; è importante che il vapore non entri negli stampi, altrimenti il budino si inumidisce, si restringe e non cuoce in maniera omogenea.

Nella pentola a pressione, versate due o tre dita d’acqua. Usate il cestello per la cottura al vapore; servirà per tenere separati gli stampini dall’acqua. Dal sibilo, fate cuocere per 25-30 minuti.

Come dicevo sopra con questa ricetta partecipo al contest di Genny.


9 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>