Ci siamo! Il 1° post! Il pandolce genovese

Ecco il primo post, il primo del 2010 e il primo in assoluto nella mia vita di blogger su un blog personale…ma bando al romanticismo :)

Iniziamo il 2010 con una ricetta legata alla mia terra attuale, la Liguria e visto che le feste  sono terminate voglio iniziare proprio con il dolce tipico delle  tavole genovesi: il pandolce! Per aggrapparci ancora un po’ all’atmosfera natalizia :)

Ingredienti:

  • farina  gr. 500
  • burro gr. 200
  • zucchero  gr. 200
  • lievito ½ bustina
  • vaniglia 1 bustina
  • pinoli gr. 50
  • uvetta sultanina gr. 250
  • canditi  (ad esempio zucca, cedro…) gr. 50
  • semi di finocchio
  • uova  2 tuorli
  • latte  gr. 100
  • acqua di fior d’arancio 2 dl. (io la preferisco, ma se non l’avete potete sostituire con buccia di arancia o limone… NON trattati!)

Preparazione

Mettete a fontana la farina con il lievito e unire il burro, lo zucchero, il latte, i tuorli d’uovo e l’acqua di fior d’arancio; impastate con forza e formate un composto liscio.

Incorporate la frutta avendo l’accortezza di ammollare l’uvetta in acqua tiepida e poi asciugatela molto bene;  formate delle semisfere e praticate in superficie un incisione a forma di triangolo o croce. Copritele con un canovaccio e lasciatele riposare per 3 ore o più, la pasta deve raddoppiare.

Mettete le “pagnottine” su una placca ricoperta di carta forno, non troppo vicino le une alle altre.

Infornate a 180° per circa un’ora a seconda della grandezza del pandolce.

Una piccola ammissione, le foto di questa ricetta sotto sono state fatte al dolce prodotto dalla mia pasticceria storica preferita (a Lavagna) ed è un dono di mio zio Giorgio :)

a presto!

2 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>