Articoli con tag zucchine

Pensiamo al pranzo: Lasagne di farro con crema di zucchine e ricotta

0

Vi ricordate che due settimane fa vi avevo parlato del concorso che Pyrex ha creato per voi?

Ecco oggi vi racconto la seconda ricetta al forno che ho pensato per voi, quella dedicata al pranzo, una lasagna “leggera” grazie alla presenza delle verdure e del farro che la rendono un po’ meno calorica rispetto a questa qui. (e vi risparmieranno 8 lezioni di Zumba, mia recentissima passione, per smaltirla) :) Ah e se ve la siete persa qui trovate quella dedicata alla colazione.

Partecipare a Il premio è servito”  è davvero semplice e si può fare in due modi: nel primo basta registrarsi in maniera completamente GRATUITA, compilando un form con i propri dati personali necessari per partecipare. Nel secondo basta acquistare un prodotto Pyrex tra quelli in promozione e inviare un SMS al numero indicato per partecipare all’estrazione finale. Trovate tutti i dettagli e il regolamento sul sito Pyrex.

I premi sono interessantissimi, iPad 2, set di prodotti Pyrex, 1 cena a casa vostra con personal chef ed una bellissima macchina fotografica digitale Reflex Canon EOS 550d + kit 18-55 + 75-300!

Che fate partecipate?

 

Ingredienti

 

  •     Lasagne di farro 500g (io ho usato queste)
  •     zucchine 750g + un paio tagliate a rondelle finissime
  •     2 scalogni
  •     ricotta fresca 300g
  •     mozzarella 150g
  •     basilico fresco, una manciata
  •     Parmigiano Reggiano grattugiato
  •     olio d’oliva, sale e pepe
  •     lasagnera 35x23cm

Realizzazione

Rosolate gli scalogni tritati in una padella dal fondo spesso con 2/3 cucchiai d’olio per 10 minuti circa (o fino a quando non sono pronti, attenzione a non farli bruciare :)). Bollite le zucchine in acqua bollente salate per circa 20-25 minuti, tiratele su con la schiumarola, passatele sotto l’acqua fredda e metterle nel mixer. Aggiungete la ricotta, gli scalogni, il basilico, un filino d’olio d’oliva, sale e pepe, e frullare il tutto fino a ottenere un composto omogeneo.

Tagliate la mozzarella a dadini. Sbollentate la sfoglia di farro e un pezzo per volta, scolatela e immergetela in una ciotola di acqua fredda.

A questo punto assemblate la lasagna dentro la lasagnera, alternando la sfoglia, la crema di zucchine e ricotta, un po’ di mozzarella a dadini, un cucchiaio di Parmigiano e alcune rondelle di zucchini.

Finire con la crema di asparagi, mozzarella, Parmigiano e le ultime rondelle di zucchine e passate il tutto al forno finché la lasagna non diventa dorata. Servire subito, ma fidatevi il giorno dopo sono ancora più buone. ;-)

 

Torta rustica con robiola di grotta e zucchine

1

La Robiola credo la conosciate tutti, è un formaggio fresco che fa parte della tradizione lombarda, il cui nome (apprendo da santa Wikipedia) deriverebbe dal termine tardo-latino “rubeolus” riferito alla colorazione rosata rossastra assunta dalla superficie dei formaggi con l’avanzare della stagionatura.

Qualche tempo fa al Cibus ho avuto la possibilità di assaggiare molti formaggi (il Cibus è un paradiso dell’assaggio) e di portarmi a casa questa Robiola stagionata nelle grotte naturali di Pasturo. Oltre ad avere una pasta morbida e gustosa, mi ha colpito molto il packaging, deformazioni professionali… che ci volete fare. :-) Il formaggio era incorniciato da due sottilissimi fogli di legno tanganika e il superiore è firmato dal Sig. Mauri, come potete vedere nella foto sotto. Ho conservato i fogli e penso che presto verranno destinati a qualche nuovo uso.

Torta rustica con robiola di grotta e zucchine

Ingredienti

  • 1 rotolo di sfoglia, ho utilizzato quella della torta Pasqualina che non trovo per nulla pesante. La ricetta qui. Se preferite compralo prendete una brisè di qualità
  • 1 uovo
  • 1 confezioni di robiola tagliata a quadratini (nel mio caso questa qui)
  • 2 zucchine
  • Parmigiano Reggiano

 

 

Realizzazione

Preparate la pasta secondo le istruzioni del link sopra (passaggio utile solo se preferite fare da voi la pasta).

Cuocete bene le zucchine in padella con lo scalogno. Amalgamate l’uovo sbattuto con il Parmigiano Reggiano, aggiungete poi i quadratini di robiola e infine le zucchine.

Mescolate bene il composto e stendete il tutto sulla pasta bucherellata con i rebbi della forchetta.

Bagnate con del latte o un tuorlo d’uovo i bordi della torta, mettete in forno a 180° per 20 minuti circa, fino a quando i bordi non saranno dorati. Buon appetito.

Spiedini di pollo e zucchine con senape all’ancienne e Negroamaro Cantele

6

Sabato sera a Lavagna, cosa c’è di meglio di un aperitivo in terrazza con gli amici?

Un aperitivo sano e veloce accompagnato da un vino rosato freschissimo. Il vino in questione è un Negroamaro rosato del Salento dell’azienda vinicola Cantele, che mi è stato spedito qualche tempo fa per partecipare alla bella iniziativa “I vini Cantele incontrano i food blogger”.

Il mio abbinamento è con un piatto a base di carne (anche se a vino arrivato non abbiamo resistito e lo abbiamo accompagnato con una torta di porri, connubio delizioso ;-)), il che mi ha un pochino spiazzato perché ho sempre accostato i vini rosati al pesce, ma dopo qualche tentativo e la voglia di abbinarlo ad un momento conviviale (l’aperitivo appunto) sono nati questi spiedini di pollo e zucchine con senape all’ancienne.

La senape rende gustosissimo il pollo, con una nota piccante data dai semi, e, anche le zucchine, assumono un sapore nuovo e piacevole, da provare.  :-)

Ingredienti per circa 20 spiedini

600 g di petto di pollo

2/3 zucchine grandi

1 limone

3 cucchiai di senape all’ancienne (io la compro in Francia dove si trova col nome Moutarde à l’ancienne, se però non la recuperate potete sostituirla con la senape dolce mischiata ai semi di senape)

 

Realizzazione

Tagliate il pollo a pezzetti piccoli e le zucchine a striscioline sottili nel senso della lunghezza. Infilate,alternandoli pollo e zucchine sugli stecchi.

Preparate la salsa mischiando la senape al succo di limone e con questa spennellate gli spiedini, lasciandoli poi a marinare per circa un’ora in frigorifero.

Cuocete, rigirandoli spesso, gli spiedini sulla griglia (o se siete fortunati anche sul barbecue) per una decina di minuti o fino a quando il pollo è cotto.

Le tartellette di Sandra rivisitate: zucchine e olive taggiasche

5

Stasera ho zero tempo per cucinare e sono a pezzi (perché bisogna lavorare?!?! Ah sì, il baratto non esiste più da tempo…), tiro fuori la pasta brisée pronta a fare il must di casa, la super classica torta di spinaci e mi viene in mente: “Cos’è che ha pubblicato qualche giorno fa Sandra? Ah si una tortina con le zucchine dall’aria appetitosissima”, vado a ricercare la ricetta e smarco gli ingredienti: feta c’è, yogurt greco c’è, zucchine ci sono… evvai li ho tutti!

Prendo quindi l’occorrente e procedo con le tortine aggiungendo solo 2 ingredienti: le olive taggiasche (le adoro non posso farne a meno e nelle torte salate stanno che è un piacere) e il timo del terrazzo (orgoglio di mamma anche le erbette aromatiche finiscono un po’ ovunque ). :-)

Ecco quindi gli ingredienti (per 3 tortine, diametro 15 cm circa):

  • yogurt greco grammi 300
  • tuorli 3 (le solite uova della nonna)
  • feta un pezzetto
  • zucchine 2 piccole, tagliate a rondelline e fatte saltare in padella per qualche minuto con un filo d’olio e.v. di oliva
  • olive taggiasche quantità a piacere
  • timo
  • sale, pepe

Preparazione:

Sbattete le uova con  yogurt, un pizzico di sale, pepe e timo. Foderate i vostri recipienti con la pasta brisée (io ho acquistato quella a marchio Coop, ha un buon rapporto qualità prezzo), sbriciolate la feta sul fondo e aggiungete il composto a base di uova e yogurt. Poi le zucchine e cospargete con le olive taggiasche. Per finire una generosa spolverata di timo (se vi piace).

Infornate a 180° per circa 25/30 minuti.

Rotolini zucchina e caprino

10

Un paio di settimane fa ho comprato del formaggio di capra spalmabile e ieri sera aprendo il frigo e con una agguerritissima partita a Scarabeo in previsione ho pensato “Potrei fare dei bocconcini da accompagnare alla birra che sazino i languorini e le imprecazioni legate alla lettera che non esce mai (alla sottoscritta capita sempre così, ma proprio sempre eh)? :-)”

E quindi quale abbinamento regalare al mio formaggino? Un super classicone: le zucchine!

Le zucchine non hanno un loro gusto deciso e unico, ma, in particolare quelle italiane, assorbono perfettamente il gusto di ogni verdura, frutta e spezia con cui sono preparate. Matrimonio perfetto con le erbe aromatiche: prezzemolo, basilico, estragone, scalogno e rosmarino.

Inoltre (e visto che siamo vicini all’estate è una dote da non trascurare assolutamente) le zucchine sono un ingrediente insostituibile per numerosissime diete dimagranti. Alimento dalle poche calorie si assimila molto facilmente e, grazie alla grande quantità di cellulosa, migliora il funzionamento dello stomaco (momento di approfndimento cultural gastronomico).

Detto questo passiamo alla ricetta. P.s. ovviamente anche quella sera le vocali dimenticavano di uscire nella mia partita uff…

Ingredienti (sono andata ad occhio):

  • caprino fresco
  • olive taggiasche snocciolate
  • zucchine
  • olio extravergine di oliva
  • 1 pizzico di sale e pepe (ho usato un mix di pepe nero, rosa e bianco in grani)

Preparazione:

Sminuzzate le olive come prima cosa. Spuntate le zucchine e tagliatele per il lungo in fettine sottili. Conditele con olio, sale e pepe e cuocetele in una padella antiaderente su entrambi i lati.

Lavorate il caprino con sale, qualche goccia di limone e pepe e a seguire aggiungete le olive sminuzzate. Spalmate il caprino sulle fettine di zucchina e avvolgete formando rotolini come nella foto, io ho aggiunto anche un po’ di rosmarino. Voilà pronte!

Torna su