Articoli con tag Marocco

Sul set di Sex and The City 2 al Taj Palace Marrakech

2

satc2

English and Italian versions together

Se vi chiedessi qual è la vostra serie preferita di fine anni ‘90 voi cosa rispondereste?

Io non ho dubbi, e anche se ho iniziato a guardarla svariati anni dopo – in quegli anni guardavo Dawson’s Creek – per me si tratta di Sex and the City, la serie cult che ogni donna conosce… e probabilmente anche ogni uomo sui 30, costretto dalla propria compagna a guardarla almeno una volta.

Il secondo film si svolge ad Abu Dhabi, ma in realtà la location dove sono state effettuate le riprese è il Marocco e il Taj Palace Marrakech è l’hotel incantevole che si vede nel film e ha ospitato le 4 ragazze.

 

If I asked you which is your favourite ’90s tv series (late ’90s), what would your answer be?

Mine, without any doubt, would be Sex and the City, a cult tv show for every woman.

The sequel was shot in Morocco, even though in the movie they say it’s Abu Dhabi, and the Taj Palace Marrakech is the luxurious hotel that hosted the 4 women.

IMG_0106

Taj Palace Marrakech mi ha invitata a scoprire l’hotel e i suoi ristoranti e posso sinceramente dirvi che mi ha lasciato senza parole.

Quando il pesante portone in legno della portineria si è aperto per rivelare il vialetto di 600m fino al Taj Palace, un “wow” è sembrata l’unica risposta possibile.

 

Taj Palace Marrakech invited me to discover the Hotel and their services and I can honestly say that the experience left me speechless.

When the heavy wooden doors of the gatehouse opened to reveal the 600m driveway to the Taj Palace and the view of the prominent Atlas Mountains,  a “wow” seemed the only possible response.

 

IMG_0112

IMG_0093

IMG_0074

L’intero complesso che offre una vista mozzafiato sulla catena montuosa dell’Atlante, è stato seguito dall’architetto americano Stuart Church che ha curato personalmente  il design e l’arredamento dell’albergo, andando alla ricerca di artigiani che rendessero autentico ogni pezzo scelto. Troverete questa meticolosa attenzione al dettaglio in ogni stanza, dai ristoranti, alle terrazze, alle suite e ai bagni. L’architettura fonde elementi provenienti dal Marocco e dall’India con altri italiani più precisamente veneziani, come l’imponente lampadario di 22 metri in vetro di Murano che ti accoglie all’ingresso nella lobby.

Commissioned to build a palace, American architect Stuart Church was presented with a site in the Palmeraie district of Marrakech, for which he developed a cohesive plan encompassing architectural, interior and landscaping designs.
Church was involved in every aspect of the design, including the furniture, lighting and landscaping, and was meticulous in seeking out local artisans skilled in traditional techniques to ensure an authentic product. The result of this is evident in the architecture of the Palace where you can find Moroccon and Indian elements, but also Italian, as the sparkling 22 metre chandelier centerpiece in the lobby.

 

IMG_0107

IMG_0101

Sotto la Royal Suite, dove grand parte di SATC” è stato filmato, decisamente la più bella suite mai vista.
Occupa l’intero piano superiore del Palace, 500 metri quadrati dotati di un ascensore privato, diverse camere da letto, spogliatoi, un grande salone con camino, bar, sala da pranzo e un ampio terrazzo con vista sulle montagne dell’Atlante e la piscina.

Below the Royal Suite, the most beautiful suite I’ve ever seen.
This is where most of the interiors for SATC2 were shot. Occupying the entire top floor of the Palace building, the Royal Suite is 500 square meters and it features a private elevator, several bedrooms, dressing rooms, a grand salon with fireplace, bar, private dining room and an extensive terrace offering views over the Atlas mountains and the pool.

IMG_0119
IMG_0108

IMG_0082

La nostra cena si è tenuta in uno dei tre ristoranti disponibili, il Pan- Asiatico Mantra, dove dalla cucina a vista gli chef propongono specialità della cucina Thai, Cinese, Indiana e Giapponese.

Our dinner took place at Mantra, one of the three available restaurants.
Mantra, the Pan-Asian signature restaurant is serving Indian, Thai, Chinese and Japanese specialties from a spectacular show kitchen.


IMG_0092
    IMG_0122

IMG_0134

Il Taj Palace Marrakech si trova a Le Palmeraie e dista circa 30 minuti di macchina dalla Medina.

 

The Taj Palace Marrakech is located in the Palmeraie district about 30 minutes from the Medina.

P.O Box 12440 Annakhil, Palmeraie,

40016 Marrakech,

Morocco.  


IMG_0160
 

Cous Cous marocchino con tonno e noci

0

cous_cous1

Potevo non tornare dal Marocco con alcuni dei sapori che ho imparato ad amare nel mio breve soggiorno? Assolutamente no e quindi ecco il mio primo esperimento, veloce e semplicissimo, come i piatti che mi piacciono tanto, soprattutto in estate. La ricetta la trovato nel blog di Angelo Parodi, che ne dite?

Un nuovo viaggio…

2

fd09eeee48fa616ee81d97682c1e924a

A quest’ora sarò in viaggio per uno dei posti che da tempo, troppo tempo, sta sulla mia wish list: Marrakesh!

Non vedo l’ora di visitarla e scoprire Jamaa el Fna, i mercati, i sapori del luogo, i serpenti (la foto qui sopra è di uno dei miei fotografi preferiti, un maestro nel cogliere l’attimo stevemccurry.com), il deserto, la catena dell’Atlante…

Domenica mattina farò un tour fotografico con uno dei più famosi fotografi del Marocco che ci porterà a “catturare” i segreti della Medina… spero di essere in grado di cogliere foto come quella qui sopra… in fondo sognare non costa nulla. :-)

Alloggerò all’incatevole Hotel Mosaic Palais Aziza in La Palmeraie e tra le mie destinazioni c’è anche un altro albergo molto, molto famoso, grazie ad un recente film…. chissà se lo riconoscerete.  Se avete consigli su cose da vedere o dove mangiare me li lasciate nei commenti del post o su Twitter? Infine se vi va di seguirmi in questo viaggio mi trovate su Instagram e su Twitter.

8549783528_01a435ed4b

Aubergine with Chermoula – le melanzane con la chermoula e un viaggio in arrivo

8

charmoula

English Version below

La Chermoula è un tipo di marinatura che si usa nella cucina algerina, marocchina e tunisina. Di solito è usato per insaporire pesce o carne, ma è eccellente anche sulle verdure.
Spesso fatta di una miscela di erbe, olio, succo di limone, limoni in salamoia, aglio, cumino e sale, può anche includere la cipolla, coriandolo fresco, terreno peperoncino, pepe nero, o zafferano.

Ci sono molte ricette diverse che utilizzano diverse spezie, la versione marocchina comprende prezzemolo secco, cumino, paprica, sale e pepe ed è l’originale condimento per grigliate di carne e pesce della cucina marocchina.

La ricetta di oggi è un indizio del prossimo viaggio, in partenza venerdì… chi indovina per dove? :-)
P.s. Non dimenticate il giveaway con Pyrex potete partecipare fino a giovedì sera.

Ingredienti

2 melanzane di media
sale marino

Per la chermoula

3 spicchi d’aglio, tritate grossolanamente
1 cucchiaino di cumino macinato
coriandolo macinato
1 cucchiaino di paprika dolce
3 cucchiai di succo di limone
foglie di coriandolo fresco, più extra per guarnire
pepe macinato
6 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Realizzazione
1. Tagliare le melanzane in fette spesse 1 cm. Cospargete con il sale, mettetele in un colino a sgocciolare per 40 minuti.
2. Nel frattempo, fare la chermoula. Mischiare l’aglio, le spezie, il succo di limone, le erbe aromatiche e 4 cucchiai di olio in una piccola ciotola. Condire con sale e pepe macinati sul momento.
3. Preriscaldare il forno a 180 ° C -o utilizzare il barbecue, come ho fatto io:-). Mettere le melanzane su una teglia e spennellare con l’olio. Cuocere nella modalità grill per 5-6 minuti per lato o fino a doratura.
4. Mettere le fette di melanzane su un piatto da portata, condire con la chermoula e cospargere con le foglie di coriandolo per guarnire. (io non l’ho fatto perchè detesto il coriandolo :-))

La ricetta è inspirata da Sainsbury’s magazine, la descrizione della Chermoula da Wikipedia.

PhotoGrid_1369577948966

istantanee dal barbecue :-)

English Version

Chermoula is a marinade used in Algerian, Moroccan and Tunisian cooking. It is usually used to flavor fish or meat, but it can be used on vegetables.
Chermoula is often made of a mixture of herbs, oil, lemon juice, pickled lemons, garlic, cumin, and salt. It may also include onion, fresh coriander, ground chili peppers, black pepper, or saffron.
There are many different recipes that use different spices, the Moroccan version comprises dried parsley, cumin, paprika and salt and pepper. It is the original seasoning for grilling meat and fish in Moroccan cuisine.

 

 Ingredients

2 medium aubergines
sea salt

For the chermoula

3 garlic cloves, roughly chopped
1 tsp ground cumin
ground coriander
1 tsp sweet paprika
3 tbsp lemon juice
fresh coriander leaves, plus extra to garnish
ground pepper
6 tbsp extra-virgin olive oil

Method

1. Cut the aubergines lengthways into 1cm-thick slices. Sprinkle with salt, layer in a colander and set aside to drain for 40 minutes.
2. Meanwhile, make the chermoula. whisk the garlic, spices, lemon juice, herbs and 4 tablespoons of oil in a small bowl.  Season with salt and pepper and set aside.
3. Preheat the oven to 180°C (or use the BBQ as I’ve done :-)). Put the aubergines on a baking tray, brush with oil and barbecue for 5-6 minutes each side, until golden.
4. Place the aubergine slices on a serving dish, drizzle with the chermoula and sprinkle with the coriander leaves to garnish.

Torna su