Articoli con tag biscotti

Jam stars – Stelline con la marmellata di lamponi

4

 

biscotti_stella

 

English Version below

- Guarderai le stelle, la notte - 
… 
- Quando tu guarderai il cielo, la notte, visto che io abiterò in una di esse, visto che io riderò in una di esse, allora sarà per te come se tutte le stelle ridessero. Tu avrai, tu solo, delle stelle che sanno ridere! -
- Sarà come se t’avessi dato, invece delle stelle, mucchi di sonagli che sanno ridere…-
… avrai cinquecento milioni di sonagli
E mi piace la notte ascoltare le stelle. Sono come cinquecento milioni di sonagli… 
ll Piccolo Principe

Antoine De Saint-Exupéry

Sono inciampata in questo estratto da Il Piccolo Principe qualche settimana fa… chissà se anche da bambina mi soffermai su questa parte?

biscotti2

Ingredienti per circa 20 stelline

125g burro non salato, ammorbidito
85 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 tuorlo d’uovo
1 tablespoon finemente grattugiata di limone grattugiata
170g di farina
confettura di lamponi  (ho avuto il piacere di provare alcune delle marmellate Vis e devo dire che il risultato è sorprendente. Questa al lampone con il 75% frutta è ottima, non stucchevole, non troppo zuccherata e mi ricorda molto la marmellata fatta in casa con i lamponi di Courmayeur… promossa!).

 

Realizzazione

Preriscaldare il forno a 160°C. Mettere il burro e lo zucchero in un mixer elettrico e sbattere per 8-10 minuti o fino a quando il composto diventa chiaro e cremoso.
Aggiungere la vaniglia, il tuorlo e la scorza di limone e sbatti. Aggiungere la farina e sbatti fino ad ottenere una pasta liscia. Coprire l’impasto con pellicola trasparente e conservare in frigorifero per circa 30 minuti. Tagliare la pasta con il taglia biscotto a forma di stella.
Appiattire leggermente l’impasto e premere con il dito nel centro di ogni biscotto per fare un rientro. Riempire il rientro con la confettura di lamponi. Cuocere in forno per 10 minuti o fino a quando i biscotti diventano dorati.
Lasciare raffreddare su delle teglie per 5 minuti, prima di trasferire su una griglia a raffreddare completamente.

English Version 

Ingredients

125g unsalted butter, softened
85g caster sugar
1 teaspoon vanilla extract
1 egg yolk
1 tablespoon finely grated lemon rind
170g plain flour
raspberry jam

Preheat the oven to 160°C. Place the butter and sugar in an electric mixer and beat for 8-10 minutes or until pale and creamy.
Add the vanilla, egg yolk and lemon rind and beat to combine. Add the flour and beat until a smooth dough forms. Cover the dough with plastic wrap and refrigerate for 30 minutes or until firm. Cut the dough with the star cookie cutter.
Flatten slightly and press a finger into the centre of each biscuit to make an indent. Fill the indent with the raspberry jam. Bake for 10 minutes or until light golden.
Allow to cool on baking trays for 5 minutes before transferring to wire racks to cool completely.

 

biscotti1

Bicchieri con biscotti al farro, yogurt greco, lamponi e farro soffiato

0

Oggi dei bicchieri velocissimi per una colazione salutare o una diversa merenda per i bambini, che sicuramente adoreranno questa variante golosa del comune yogurt con frutta (ma pure noi ce li siamo spazzolati :-)). La ricetta come sempre la trovate dai nostri amici di Prometeo Urbino qui.

Halloween: dita della strega per bimbi

6

Ok Halloween è passato da un giorno, ma voglio condividere con voi questi biscotti molto semplici, che sono andati letteralmente a ruba. Facendo attenzione al coltello potete realizzare i biscotti anche con i bambini.

Ci sentiamo domani con un po’ di foto scattate in giro, ora mi sgranocchio le ultime “dita” con il tea speziato che vedete nella foto, enjoy your day. :-)

 

 

 

Ingredienti

Burro 90 gr
Farina 290 gr
Lievito chimico in polvere 1 cucchiaino raso
Sale 1 pizzico
Uova 1 medio
Estratto di vaniglia 1 cucchiaino
Mandorle pelate

 

 

Realizzazione

In una ciotola capiente ponete la farina, il burro freddo tagliato a pezzetti, l’uovo, lo zucchero al velo, l’estratto di vaniglia, il sale e il lievito. Impastate gli ingredienti nella ciotola fino ad ottenere una palla, poi continuate ad impastare su una spianatoia fino a che l’impasto non risulti liscio e omogeneo.

Ottenuto l’impasto per i biscotti, formate un salsicciotto e dividetelo fino ad ottenere circa 20 pezzetti. Lavorate ogni pezzetto con i palmi delle mani trasformandolo in un bastoncino della lunghezza del vostro dito medio

Sagomate le nocche delle dita assottigliando la pasta appena prima e dopo di esse; rigatele poi leggermente con un coltellino dalla lama liscia. Sull’estremità delle dita, adagiate una mandorla spellata, pressandola leggermente: fungerà da unghia.

Adagiate le dita delle streghe su di una teglia foderata con carta da forno, lasciando uno spazio tra l’una e l’altra di circa 2 cm. Infornate i biscotti a 180° C, per circa 15/20 minuti, dopodiché estraete le dita della strega e lasciatele raffreddare. Una volta raffreddate, è possibile che qualche mandorla si staccherà dai biscotti: per fissarle più saldamente, intingete la parte della mandorla che poggiava sul biscotto nella marmellata e quindi riposizionatela nel posto originario. Lasciate asciugare e le dita della strega saranno pronte per il trick or treat.

La ricetta è di Giallo Zafferano, io ho modificato alcune dosi ed ingredienti.

E con la nocciola del Piemonte? I brutti ma buoni

12

E arriviamo all’ultimo post nato dal Cibus Tour, quello dedicato alla ricetta con la nocciola. Alla fine c’è stato uno spareggio tra la Torta Langarola e i Brutti ma buoni e dopo lunga meditazione hanno vinto i secondi. :-)

Le nocciole che ho usato provengono da qui e sono dello stesso produttore di quelle utilizzate nel risotto col Castelmagno. Ho conosciuto i loro prodotti sabato e me ne sono tornata a casa con un sacchettino di nocciole e una goduriosissima pasta di nocciola perfetta per i dolci. Già che ero allo stand ho provato anche in anteprima una crema con il 45% di nocciola e un pizzico di essenza di vaniglia,  letteralmente favolosa! Tanto per darvi idea della proporzione la Nutella contiene circa il 13% del frutto, provate ad immaginarne il gusto. :-)

Ma passiamo alla ricetta che ho recuperato da Tuki, facendo però delle modifiche importanti sulle nocciole e sulle proporzioni. Risultato iper soddisfacente, nonostante si possano conservare a lungo chiusi in una scatola di latta, sono finiti in un giorno!

Ingredienti per circa 20 pezzi:
150 g di nocciole Piemonte IGP tostate
2 albumi a temperatura ambiente
100 g di zucchero a velo
35 g di zucchero semolato
1 stecca di vaniglia
un pizzico di sale

Realizzazione

NOTA: se non avete le nocciole già tostate dovrete passarle in forno a 150°C per circa 10 minuti; una volta tostate, con un canovaccio, sfregatele per eliminare le pellicine.

Con un frullatore riducete a pezzettini le nocciole (e qui la mia variazione, la ricetta prevede una parte ridotta a pezzetti e una parte in polvere, io non l’ho fatto e le ho lasciate tutte a pezzetti piccoli). In una terrina capiente mescolate assieme le nocciole tritate, lo zucchero a velo setacciato e i semi di vaniglia.

Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale e, quando si gonfiano, unite lo zucchero e continuate a montare fino a quando il composto non sarà lucido e fermo.

Con una spatola inserite delicatamente la meringa negli ingredienti secchi, un po’ alla volta, mescolando lentamente dal basso verso l’alto per non smontarla. Prelevate l’impasto e formate delle piccole palline (queste erano circa 4 cm di diametro) su una placca rivestita di carta forno. Cuocete in forno ventilato preriscaldato a 140-150°C per circa 30-35 minuti o fino a quando risulteranno cresciuti e lievemente dorati. Come dice Tuki sul suo sito, è importante che la cottura sia dolce e prolungata per permettere ai biscotti di riuscire al meglio.

Il pasticcino di Alice

7

Ecco che vide sotto il tavolo una cassettina di cristallo. L’aprì e vi trovò un piccolo pasticcino, sul quale con uva di Corinto era scritto in bei caratteri “Mangia”. — Bene! mangerò, — si disse Alice, — e se mi farà crescere molto, giungerò ad afferrare la chiavetta, e se mi farà rimpicciolire mi insinuerò sotto l’uscio: in un modo o nell’altro arriverò nel giardino, e poi sarà quel che sarà!

Ne mangiò un pezzetto, e, mettendosi la mano in testa, esclamò ansiosa: “Ecco, ecco!” per avvertire il suo cambiamento; ma restò sorpresa nel vedersi della stessa statura. Certo avviene sempre così a quanti mangiano pasticcini; ma Alice s’era tanto abituata ad assistere a cose straordinarie, che le sembrava stupido che la vita si svolgesse in modo naturale.

E tornò alla carica e in pochi istanti aveva mangiato tutto il pasticcino.

E potevo io, col nome che si ritrova il mio blog, non raccogliere l’invito della meravigliosa redazione di Made in Kitchen a partecipare alla loro raccolta Ricette da Favola!?

Come avete letto sopra (avete riconosciuto il pezzo vero?!) volevo partecipare con i biscotti Eat Me, ma visto che li avevano già proposti in tanti vi propongo il biscotto (enorme) Eat Me in versione Paese delle Stoviglie. :-)

Ingredienti per 1 biscottone:

250 gr. Speculoos

4 cucchiai di miele

30 gr burro

Smarties per decorare

Realizzazione

Frullate gli Speculoos nel mixer. Trasferiteli in un ciotola e mischiateli con il burro ed il miele (entrambi precedentemente ammollati nel microonde). Stendete il composto così ottenuto su un tagliere rivestito di carta da forno, fino ad avere uno spessore uniforme di circa mezzo centimetro.

Per dare forma al biscotto, disegnate la scritta “Eat Me” su un foglio di carta. Ritagliatela ed appoggiatela sul composto, rimuovendo l’eccesso con l’aiuto di un coltello.

Se qualcosa non è chiaro, date un’occhiata alle immagini (perdonate la qualità, queste sono state fatte con l’iPhone).

Buon divertimento e… godetevi il vostro biscotto giocoso! :)

foto scattata con iPhone 4

Torna su