Verdure

Paprika, Lentil & Tomato soup – Zuppa piccante di lenticchie e pomodoro

0

zuppa_lenticchia1

English Version below

 

Qui al Paese ormai si cucinano solo zuppe, ma che ci volete fare, complice il freddo e la voglia di mangiare meglio, le zuppe sono un’ottima soluzione.

Poi ve l’ho già detto che la preparo la domenica e ci vado avanti fino al martedì vero? Adoro risparmiare tempo e arrivare a casa con la cena già pronta. :-)

Questa zuppa prende ispirazione da una ricetta delle Hemsley & Hemsley, le sorelle che hanno conquistano l’Inghilterra con il loro libro The art of eating well.

Fatemi sapere cosa ne pensate e se non ne potete più di zuppe. ;-)

Ingredienti per 8 persone

  • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
  • 2 cipolle grandi, tritate grossolanamente
  • 4 spicchi d’aglio, tritati grossolanamente
  • 750g di lenticchie rosse (le mie non avevano bisogno di ammollo)
  • 1 lattina da 400gr. di pomodori pelati
  • 1 cucchiaio di timo fresco
  • 1 cucchiaio di paprica dolce
  • 1 cucchiaio di cumino macinato
  • 2-2,5 litri di brodo vegetale, a seconda di come preferite la consistenza
  • sale, pepe nero, semi di sesamo
  • opzionale: peperoncino

Realizzazione

In una pentola di ghisa, soffriggere la cipolla nell’olio per 5 minuti o fino a quando è ammorbidita.

Aggiungere l’aglio, il timo, il cumino e la paprika (più il peperoncino se volete utilizzarlo) e continuare a soffriggere per altri 30 secondi, facendo attenzione a non lasciare  bruciare le spezie.

Sciacquare le lenticchie e aggiungerle nella pentola con i pomodori e il brodo.

Coprire con un coperchio e cuocere la zuppa per circa 30 minuti o fino a quando le lenticchie sono tenere.

Regolare di sale e pepe nero.

Spegnere il fuoco, spargere una manciata di semi di sesamo sulla zuppa e servire.

Ricetta in collaborazione con Le Creuset.

lenticchie_zuppa

English Version

 

Ingredients serves 8 people

  • 1 tablespoon of Extra virgin olive oil
  • 2 large onions, roughly chopped
  • 4 cloves of garlic, roughly chopped
  • 750g packs of split red lentils
  • 1 can – 400gr. of tomatoes
  • 1 tablespoon of fresh thyme leaves (pull them off the stalks)
  • 1 tablespoon of ground sweet smoked paprika
  • 1 tablespoon of ground cumin
  • 2-2.5 litres of vegetable stock, depending on how you like the consistency
  • sea salt, black pepper, sesame seeds
  • Optional: chilli

Instructions

In a large saucepan, gently fry the onions in the oil for 5 minutes until softened.

Add the garlic, thyme, cumin and paprika (plus chilli if using) and continue to fry for a further 30 seconds, being careful not to let the spices burn.

Rinse the lentils and add to the pan with the tomatoes.

Cover and bring to a medium simmer for 30 minutes or until the lentils are tender.

Add the sea salt and black pepper to taste.

Turn off the heat, sprinkle some sesame seeds on top and serve.

This soup is inspired by a Hemsley & Hemsley recipe.

Zuppa di legumi

0

legumi

Sarà il gelo che regna sovrano in queste settimane, o la voglia di qualcosa di sano ma gustoso, ma qui ogni domenica si cucinano pentoloni di ghisa ricolmi di zuppa. La domenica mattina assomiglio sempre più a Maga Magò – capelli compresi – che ad una food blogger fashion di quelle che si vedono nelle riviste. :-)

La zuppa di oggi contiene moltissimi legumi e cereali e prende inspirazione dalla zuppa del contadino, un primo piatto semplice ma sostanzioso a base di ingredienti genuini.
La zuppa del contadino viene chiamata così perché preparata con gli ingredienti che si trovavano nelle case dei contadini di un tempo: legumi, cereali e verdure che variavano in base alle disponibilità e alla stagione. Io vi ho segnato qui sotto i legumi utilizzati ma potete usare qualunque cosa abbiate in casa… e il suo bello è un po’ questo qui. :-)

roveja

Ingredienti per 6 persone / porzioni

  • Brodo vegetale, 1.5 Litro
  • Fagioli misti secchi (fagioli dell’occhio, corona) 100 g.
  • Roveja, anche detto pisello dei campi o robiglio, è una varietà di pisello che ho comprato in Umbria lo scorso Novembre 100g.
  • Lenticchie secche 100 gr
  • Ceci secchi, 100 gr
  • Orzo, 100 g
  • Aglio, 1 spicchio tritato
  • Patate, 1
  • Pastinaca, 1
  • Carote, 1
  • Alloro, 1 foglia
  • Cipolle bianca, 1 tritata
  • Olio di oliva q.b.
  • Semi di sesamo, una manciata
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • più l’ingrediente speciale, le croste di Parmigiano secche tagliate a pezzi, una delizia :-)

zuppa_legumi2

Realizzazione

Per realizzare la zuppa mettete a bagno in acqua tutti i legumi secchi la sera prima – a meno di diversa indicazione sulla confezione dei legumi, ad esempio le mie lenticchie non hanno bisogno di ammollo. Lasciate i legumi a bagno tutta la notte o almeno per 12 ore, quindi sciacquateli sotto acqua corrente.
Nella pentola di ghisa aggiungete un filo d’olio, la cipolla tritata finemente, lo spicchio di aglio e fate soffriggere per 5 minuti in modo da ammorbidire la cipolla.
Ora aggiungete la carota tritata, la patata e la pastinaca a cubetti e versate un mestolo di brodo caldo. Proseguite la cottura per altri 5 minuti o il tempo necessario per far ammorbidire e insaporire le verdure.

Versate quindi i legumi e l’orzo in pentola. Mescolate bene per amalgamare gli ingredienti e insaporirli con il soffritto e aggiungete il restante brodo caldo. Mettete quindi in pentola l’ingrediente segreto, le croste di formaggio e aromatizzate la zuppa con una foglia di alloro, proseguite la cottura finché i legumi e i cereali non risulteranno morbidi, la mia ha impiegato circa un’ora.

Happy soup maghette. :-)

Post in collaborazione con Le Creuset.

 

zuppa_legumi

Vellutata di zucca e il primo proposito per il nuovo anno

0
zucca3
Ed eccoci qui, con una Moleskine bianca, pronta ad accogliere I pensieri e gli obiettivi del nuovo anno. Una stanza vuota da riempire. Tanti i buoni propositi che ho stilato, tutti incentrati sull’essere una persona migliore, non solo con il prossimo ma anche con me stessa, il mio avversario più temibile. (Magari gli obiettivi li condivido qui sul blog, che ne dite? Così a fine anno me li trovo li, scritti nero su bianco e non posso barare).
Intanto inizio con il portare avanti quello iniziato lo scorso anno: mangiare meglio, mangiare più verdura.
L’anno scorso ho scoperto i broccoli e provato il cavolfiore, i cavoletti di Bruxelles e una quantità di legumi mai sentiti prima.
Con questo proposito, allargato a mangiare meno carne e meno junk food – le patatine sono il mio tallone d’Achille – condivido con voi una delle mie vellutate preferite e, caso vuole, che la zucca abbia pochissime calorie e si riveli quindi perfetta per questo post-feste-sono-ingrassata-5KG!
zucca4
Ingredienti
  • Zucca mantovana, pulita, 1 kg
  • Patate 200 g
  • Brodo vegetale 1lt
  • Rametti di rosmarino fresco
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Noce moscata 1 pizzico
  • 2 spicchi di aglio
  • Mezza cipolla bianca
  • Olio evo
  • Parmigiano Reggiano  (facoltativo)
  • Crostini di pane (facoltativo)

zucca1

Realizzazione
Dopo avere tolto la buccia e i semi, tagliate la polpa di zucca a fette, sbucciate le patate e tagliatele a quadratini. Condite la zucca con olio, sale, pepe, rametti di rosmarino fresco e fatela cuocere in forno a 180C° per circa 40 minuti. Tritate finemente la cipolla e soffriggetela in pentola con l’olio d’oliva e l’aglio schiacciato.
Aggiungete le patate in pentola e qualche mestolo di brodo in modo da coprire il contenuto.
Lasciate cuocere con il coperchio a fuoco basso per circa 20-30 minuti, o fino a quando le patate non sono cotte. Se le patate dovesse asciugare troppo, aggiungete altro brodo, un mestolo alla volta.
Aggiungete la zucca alla zuppa, aggiustate di sale e pepe ed aggiungete la noce moscata. Quindi togliete la zuppa dal fuoco e, con l’aiuto di un mixer o di un frullatore a immersione, riducetela ad una crema liscia. La vellutata di zucca a questo punto è pronta, servitela calda con un filo d’olio e se volete accompagnata da un’abbondante spolverata di Parmigiano Reggiano e crostini di pane tostato.
Post in collaborazione con Le Creuset.
zucca2

Torta salata con ricotta e broccoli e una rivelazione

1

broccoli1

Non so voi, ma ci sono alcune verdure che ho sempre faticato ad usare, ad esempio i broccoli. Sono arrivata alla soglia dei 30 che non avevo mai mangiato un broccolo, se non camuffato frullato con altri ingredienti. Poi un giorno nel reparto verdura del Tesco decido di comprarlo e tò… scopro pure che mi piace.

Dopo anni passati a dannare mia madre con “questo non lo mangio nemmeno se preghi” (ho ingentilito la frase per esigenze di pubblicazione :-)), scopro che alcune delle verdure che mi proponeva non sono niente male. Ho ancora però un problema enorme con i cavolfiori, qualcuno ha la ricetta magica per farmene innamorare?

broccolo3
Ingredienti

  • 1 rotolo di sfoglia, io ho utilizzato quella della torta Pasqualina che non trovo pesante, la ricetta qui. Se preferite comprarla prendete una brisè di qualità
  • 2 Broccoli
  • 1/2 cipolla
  • 2 spicchi di aglio
  • 450g ricotta
  • 4 uova
  • Parmigiano Reggiano
  • Olio evo, sale, noce moscata e pepe

broccolo4

Realizzazione
Preparate un soffritto con cipolla e aglio. Fate cuocere i broccoli al vapore o nel microonde per circa 6 minuti e poi saltateli in padella con la cipolla per un paio di minuti.
Nel frattempo mischiate in una ciotola la ricotta e le uova, regolate di sale, pepe e noce moscata.
Rimuovete l’aglio dalla padella e aggiungete i broccoli nella ciotola con la ricotta.

Ricoprite con la pasta brisè la tortiera già imburrata, versate il mix di broccoli e livellate.
Grattugiate (abbondante :-)) Parmigiano Reggiano sulla torta salata e bagnate con del latte o un tuorlo d’uovo i bordi della torta, mettete in forno a 180° per 30 minuti circa, fino a quando i bordi non saranno dorati.

Post in collaborazione con Le Creuset.

broccolo2

Ci prepariamo per Halloween: Zuppa con zucca e cicerchie

0

zucca2

orange

Uno dei miei momenti preferiti dell’anno, Halloween, sta arrivando e la mia board di Pinterest è ormai zucca tematica.

Qualche giorno fa si commentava su Instagram con La Cuochina che prima di trasferirci in Uk nessuna delle due si filava la zucca e adesso ne siamo “ossessionate”… sarà un segno che stiamo diventando un po’ British? :-) D’altronde qui ogni negozio è un tripudio di zucche multicolore ed è diffile resistere!

zucca1

Ingredienti per 4

  • 500 g di zucca (nel mio caso Butternut squash)
  • 250 g di cicerchie (tenute a bagno per almeno 12 ore)
  • 4 spicchi di aglio
  • 1 cipolla
  • 1.5 lt di brodo vegetale
  • un cucchiaino di timo
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

 

zuppa1  zucca3

Realizzazione

Fate soffriggere 2 spicchi di aglio e la cipolla in una pentola di ghisa – permette lunghe cotture – con un po’ di olio. Preparate a parte il brodo vegetale.

Quando il soffritto è pronto aggiungete le cicerchie in pentola e coprite con il brodo, facendo cuocere il tutto a fuoco lento.

Sbucciate la zucca e tagliatela a dadini piccoli. Tritate i restanti due spicchi di aglio e soffriggeteli in una padella con 2 cucchiai di olio, il timo tritato e la zucca; abbassate la fiamma e cuocete, per 10 minuti circa, mescolando con un cucchiaio di legno.

Aggiungete la zucca nella pentola con le cicerchie e fate cuocere per altri 30 minuti circa. Assaggiate e regolate di sale e pepe. Quando la zucca e le cicerchie sono cotte, siete pronte per addobbare la casa con zucche e ragnatele. ;-)

 

Post in collaborazione con Le Creuset.

zuppa2

Torna su