English Version below.

Un titolo infinito per una ricetta tratta dal libro, Nigellissima, che tanto sta facendo parlare di se, non proprio per le ricette, quanto perché Nigella sembra aver perso il suo marchio di fabbrica che la contraddistingueva in questo mare di libri scritti da autrici/attrici, che a prima vista, sembrano non mangiare affatto.

Ok sto un po’ calcando la mano, ma di Nigella ultimamente hanno parlato tutti. Comunque a chi interessasse, no, Nigella non è proprio come sulla copertina di Radio Times, per quello dobbiamo ringraziare santo Photoshop e un povero grafico che avrà passato la notte sulla copertina. E comunque secondo me così sta bene, non penso abbia bisogno di diventare come Gwyneth Paltrow (tanto per citare una che scrive libri di cucina :-)). Ovviamente questa è la mia opinione, ognuno è libero di sentirsi felice nella taglia 38 come nella 56.

E dopo questo sproloquio inutile, passiamo alla ricetta della torta al cioccolato e olio d’oliva.

L’olio in questione è quello di un’amica molto preparata, di una bella azienda, Flaminio, e di un territorio meraviglioso, l’Umbria.

Abbineremo la torta al Moscato d’Asti 2011 Felice, dei Marchesi Incisa della Rocchetta, una delle più antiche famiglie del Piemonte. Se pensate che cioccolato e Moscato non vadano d’accordo vi invitiamo prima a provare e poi a tornare qui per darci il vostro parere. :-)

Dimenticavo, sia l’olio Flaminio che il Moscato d’Asti Felice li potete trovare dal nostro oste di fiducia Fernando.

Ingredienti per circa 9 tortine

  •     75 ml olio extravergine di oliva
  •     25 g di cacao in polvere, setacciato
  •     60 ml di acqua bollente
  •     1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  •     75 g di mandorle tritate
  •     1/4 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  •     un pizzico di sale
  •     100 g zucchero semolato
  •     2 uova

Realizzazione

Preriscaldare il forno a 170°. Ungere lo stampo per i muffin oppure usare i pirottini di carta. Non vi aspettate a termine cottura dei muffin paffuti, perché otterrete delle graziose, piccole tortine, se preferite una torta grande raddoppiate le dosi per uno stampo da 23cm.

Setacciare il cacao in polvere in una ciotola e sbatterlo con l’acqua bollente fino ad ottenere una superficie liscia. Aggiungere l’estratto di vaniglia, quindi mettere da parte a raffreddare.

In un’altra ciotola, unire le mandorle tritate con il bicarbonato di sodio e un pizzico di sale.

Mettete lo zucchero, l’olio d’oliva e le uova nella ciotola di un mixer e con la frusta sbattete per circa tre minuti. Abbassate un po’ la velocità e aggiungete il composto di cacao, sempre sbattendo e poi aggiungete poco a poco il composto con la farina di mandorle.

Versare negli stampini e cuocere in forno per circa 20 minuti, verificare sempre la cottura con uno stuzzicadenti.

Lasciate raffreddare per 10 minuti e poi mangiateli, ancora tiepidi con un bicchiere di Moscato.

Ricetta tratta da Nigellissima, di Nigella Lawson.

English Version

Ingredients

  • 75 ml oz extravergin oil
  • 25 g cocoa powder, sifted
  • 60 ml oz boiling water
  • 1 tsp vanilla extract
  • 75 g ground almonds
  • 1/4 tsp bicarbonate of soda
  • pinch salt
  • 100 g caster sugar
  • 2 free-range eggs

Preparation method

Preheat the oven to 170C/325F/Gas 3. Grease the mold for muffins.

Measure and sift the cocoa powder into a bowl or jug and whisk in the boiling water until you have a smooth, chocolatey, still runny (but only just) paste. Whisk in the vanilla extract, then set aside to cool a little.

In another smallish bowl, combine the ground almonds (or flour) with the bicarbonate of soda and a pinch of salt.

Put the sugar, olive oil and eggs into the bowl of a freestanding mixer with the paddle attachment (or other bowl and whisk arrangement of your choice) and beat together vigorously for about three minutes until you have a pale-primrose, aerated and thickened cream.

Turn the speed down a little and pour in the cocoa mixture, beating as you go, and when all is scraped in you can slowly tip in the ground almonds mixture.

Scrape down and stir a little with a spatula, then pour this dark, liquid batter into the prepared tin. Bake for 20 minutes or until the sides are set and the very centre, on top, still looks slightly damp. A cake tester should come up mainly clean but with a few sticky chocolate crumbs clinging to it.

Let it cool for 10 minutes on a wire rack, still in its tin, and then ease the sides of the cake with a small metal spatula and spring it out of the tin. Leave to cool completely or eat while still warm with some ice cream, as a pudding.

Recipe from Nigellissima, by Nigella Lawson.

Share this article